BCE

Banca Centrale Europea 

ULTIMO CAMBIO PROSSIMO INCONTRO CONSENSUS ANALISTI
09.03.2016 (-5 pb) 26.10.2017 n/a
TASSO 0%

TASSI D’INTERESSE BCE

SCHEDA TECNICA

Descrizione

La Banca Centrale Europea, il cui acronimo è BCE in italiano e ECB dall'inglese European Central Bank, è la Banca centrale dell'Eurozona. Istituita il 1º giugno 1998 in base al Trattato sull'Unione europea e allo Statuto del sistema europeo di banche centrali e della Banca centrale europea, è diventata operativa il 1º gennaio 1999 quando tutte le funzioni di politica monetaria e di tasso di cambio di 11 banche centrali nazionali sono state trasferite in seno alla BCE. Il gruppo originario di banche centrali nazionali che ha dato vita Zona Euro è stato: Austria, Belgio, Finlandia, Francia, Germania, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Portogallo e Spagna. Sempre l'1º gennaio 1999 sono stati sanciti irrevocabilmente i tassi di conversione delle monete nazionali rispetto all'euro di questi paesi. Nel 2001 si aggiunse la banca centrale della Grecia, l'1º gennaio 2007 quella slovena, l'1º gennaio 2008 quelle di Cipro e Malta, l'1º gennaio 2009 quella slovacca, l'1º gennaio 2011quella estone e l'1º gennaio 2014 quella lettone. Il 1º gennaio 2015 la Lituania sarà il prossimo Paese a entrare nella Zona Euro. Attualmente fanno parte dell'Eurozona 18 Paesi:Austria, Belgio, Cipro, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Portogallo, Slovacchia, Slovenia e Spagna. Con sede a Francoforte, la BCE è una banca con una personalità giuridica autonoma che può emanare decisioni e formulare raccomandazioni e pareri non vincolanti ai Paesi membri dell'Eurozona. Deve inoltre essere consultata dalle altre istituzioni dell'Unione per progetti di modifica dei trattati che riguardino il settore monetario, oltre che per ogni atto dell'Unione riguardante materie di sua competenza. Essendo un'istituzione con un forte peso della componente tedesca, uno degli obiettivi principali della BCE è di mantenere sotto controllo l'andamento dei prezzi e salvaguardare il potere d'acquisto dei cittadini dell'Eurozona.

Mario DraghiIN CARICA DAL 01/11/2011
Governatore

Mario Draghi è diventato Governatore della Banca Centrale Europea l'1 novembre 2011, succedendo nell'incarico al francese Jean Claude Trichet. Rappresentante italiano in seno alle istituzioni europee, Mario Draghi dal 16 gennaio 2006 aveva ricoperto l'incarico di Governatore della Banca d'Italia. Sempre dal 2006 è stato Presidente del Financial Stability Forum, diventato nel 2009 Financial Stability Board, incarico che ha terminato il 4 novembre 2011. In qualità di Governatore della Banca d'Italia è stato membro del Consiglio Direttivo e del Consiglio Generale della Banca centrale europea e membro del Consiglio di Amministrazione della Banca dei Regolamenti Internazionali. Mario Draghi è anche stato Direttore esecutivo per l'Italia nella World Bank e nella Banca Asiatica di Sviluppo. Nel periodo compreso tra il 12 aprile 1991 e il 23 novembre 2001 è stato Direttore generale del Tesoro italiano.

ELENCO MEMBRI VOTANTI

Mario Draghi, Vítor Constâncio, Jörg Asmussen, Benoît Cœuré, Yves Mersch, Peter Praet, Gaston Reinesch, Panicos Demetriades, Ignazio Visco, Christian Noyer, Ardo Hansson, Luis María Linde, George A. Provopoulos, Luc Coene, Jens Weidmann, Patrick Honohan

NOTIZIE BANCHE CENTRALI

TUTTE